Corso Preparazione Concorso Dirigenti Tecnici

 

CONCORSO PER DIRIGENTI TECNICI 2021

Il dirigente tecnico nella scuola del futuro

Percorso di preparazione



 

 

Incontro di presentazione iniziale  mercoledì 14 luglio 2021 alle ore 17.00.

Riguarda il webinar a questo link:


https://youtu.be/_oZiBPVWM6w


Presentazione

L’Associazione Di.S.A.L. (Dirigenti Scuole Autonome e Libere) e l’Associazione DIESSE (Didattica e Innovazione Scolastica), in collaborazione con la rivista per dirigenti scolastici «Dirigere scuole» e l’Editrice EdiSES, hanno predisposto - in previsione dell’imminente pubblicazione del regolamento e del bando di Concorso per Dirigenti tecnici nel 2021 - un percorso di preparazione alle prove concorsuali rivolto ai docenti e dirigenti scolastici.


Il dirigente tecnico

Il Corpo ispettivo, costituito dai dirigenti tecnici in servizio sia presso il livello centrale del ministero sia presso i livelli territoriali degli uffici scolastici regionali, concorre a realizzare le finalità e le strategie di innovazione del "sistema nazionale di istruzione e formazione”.

Svolgere il ruolo di dirigente tecnico richiede chiarezza di visione, motivazione al bene, attitudini di relazione e di organizzazione, solide conoscenze ed una sincera passione verso il mondo scolastico.  

Per questo, per chi si sente chiamato a questo lavoro, è importante prepararsi bene alle prove concorsuali.


Novità dell’art 58 del Decreto sostegni bis 2021

Le novità relative alla figura del Dirigente tecnico sono inserite nell’art. 58 del decreto legge 73 (il cosiddetto “Sostegni bis” in approvazione entroil mese di luglio 2021 in parlamento) il quale:


Requisiti 

Possono partecipare alla selezione:

- i dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche statali;

- il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali, confermato in ruolo, che sia in possesso di diploma di laurea magistrale o specialistica, ovvero di laurea conseguita in base al previgente ordinamento, di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM), ovvero di diploma accademico conseguito in base al previgente ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore, e che abbia maturato un’anzianità complessiva, anche nei diversi profili indicati, di almeno 10 anni.


Riserve di posti: si prevede una riserva fino al 10% dei posti messi a concorso per i soggetti che, avendo i requisiti per partecipare al concorso, abbiano ottenuto l’incarico di dirigente tecnico e abbiano svolto le relative funzioni ispettive per almeno 3 anni.


Caratteristiche del Concorso

È previsto che il concorso sia bandito entro il 2021 si presume per circa 150 posti. 

Secondo l’emendamento al DL Sostegni bis:

- le prove concorsuali consistono in 2 prove scritte e una prova orale. 

- Le commissioni giudicatrici dispongono di 200 punti, di cui 100 da attribuire alle prove scritte, 60 alla prova orale e 40 alla valutazione dei titoli;

- Le graduatorie sono formate esclusivamente nel limite dei posti messi a concorso.

- Le prove si intendono superate con una valutazione pari ad almeno 7/10 o equivalente.


Rimangono validi i commi 6 e 7 dell’art 422 del T.U. 297/94 che prevedono:

6. la prova orale è intesa ad accertare la capacità di elaborazione personale e di valutazione critica dei candidati, anche mediante la discussione sugli argomenti delle prove scritte, nonché sulla legislazione scolastica italiana.

7. la valutazione dei titoli è effettuata soltanto nei riguardi dei candidati che abbiano superato la prova orale.


Quanto alla prova preselettiva (non prevista dal DL Sostegni bis) la possibilità che essa sia introdotta dipenderà da quanto stabilirà il Bando di emanazione del Concorso.


Commissione esaminatrice 

Secondo l’emendamento al DL Sostegni bis 

a) tre membri scelti tra i dirigenti del Ministero dell’istruzione che ricoprano o abbiano ricoperto un incarico di direzione di uffici dirigenziali generali ovvero tra i professori di prima fascia di università statali e non statali, i magistrati amministrativi, ordinari e contabili, gli avvocati dello Stato o i consiglieri di Stato aventi documentata esperienza nei settori della valutazione delle organizzazioni complesse o del diritto e della legislazione scolastica;

b) un dirigente tecnico del Ministero dell’istruzione;

c) un dirigente amministrativo di livello non generale del Ministero dell’istruzione.


Articolazione del Corso di preparazione 

DiSAL e DIESSE hanno consolidato una esperienza formativa che ha dato nei precedenti concorsi della scuola (per dirigenti scolastici e per docenti) risultati sicuri ed efficaci. La proposta del corso di formazione è realizzata, infatti, attraverso la modalità di solidarietà professionale con esperti, dirigenti tecnici e dirigenti scolastici di esperienza che offre un valore aggiunto innovativo.

Il Corso di preparazione al Concorso è organizzato in due fasi (Fase 1. e Fase 2.) ed in un percorso esclusivamente online, in parte a distanza e in parte in presenza, che favorisca la partecipazione del corsista secondo esigenze e interessi personali.


Articolazione delle proposte formative:

Fase 1.  Preparazione alle due prove scritte ed alla eventuale prova preselettiva;

Fase 2.  Preparazione prova orale.


Per tutti i dettagli sull'organizzazione del corso, su tempi e modi dell'iscrizione e sui costi clicca sul bottone qui in calce.







 

19/07/2021
Programma, tempi e modi di iscrizione, costi del Corso di preparazione al concorso da Dirigenti Tecnici




Copyright © 2021 Di.S.A.L.