Cottarelli: “Test Invalsi un disastro, la maturità va benissimo. Come una commedia, non è una cosa seria”


Cottarelli: “Test Invalsi un disastro, la maturità va benissimo. Come una commedia, non è una cosa seria”

 

Fonte: Twitter e Orizzonte scuola del 24 luglio 2022. Carlo Cottarelli, su Twitter, attacca in merito ai risultati dell’Esame di Stato resi noti dal Ministero dell’Istruzione. Per il direttore dell’osservatorio sui conti pubblici italiani, è chiara la differenza tra i dati della maturità e quelli dei test Invalsi.

Ecco le parole dell’economista: “Test Invalsi: un disastro. Ma la maturità va benissimo. Tutti promossi (la maturità di cittadinanza) e record di lodi. La % di lodi è inversamente correlata al reddito pro capite (Calabria al top, Lombardia ultima). Titolo di questa commedia: Ma non è una cosa seria (Pirandello)”.

I dati Invalsi e quelli degli Esami di Stato in contrapposizione

Di cosa parla esattamente Cottarelli? Ieri, come abbiamo riportato, il Ministero dell’Istruzione ha reso noto i dati relativi agli esami di Stato.

In totale 16.510 studenti hanno ottenuto la lode. La percentuale più alta di diplomati con lode si registra in Calabria (6,6%), Puglia (6,3%), Umbria (5%) e Sicilia (4,8%). percentuali elevate anche in Molise, Marche e Campania. Lo scorso anno scolastico la percentuale più alta di studenti diplomati con lode si registrava in Puglia con il 5,8%.

I dati, però, stonano con questo previsto dai test Invalsi: la percentuale più alta di allievi eccellenti è al Nord, mentre al Sud i livelli più bassi. Proprio la Calabria, prima per studenti diplomati con lode, è stata posta all’ultimo posto, insieme alla Campania per numero di allievi eccellenti.


 
Segnala Stampa Esci Home