Pensioni: istruzioni operative


Pensionamenti scuola: l’INPS, con apposita nota, riporta le indicazioni operative fornite dal MI e indica i tempi di lavorazione delle pratiche presentate dagli aspiranti pensionandi al 1° settembre 2022

FLC CGIL - 13/10/2021

 

Il termine per la presentazione della domanda di cessazione dal servizio per il personale docente, educativo e ATA è fissato al 31 ottobre 2021, mentre per i dirigenti scolastici è fissato al 28 febbraio 2022.

In questi giorni il personale della scuola che ha i requisiti per accedere al pensionamento dal 1° settembre 2022 è alle prese con le dimissioni dal servizio.

L’INPS con una nota del 12 ottobre 2021 sintetizza le indicazioni che il Ministero dell’Istruzione ha fornito con la circolare ministeriale del 1° ottobre 2021, n. 30142 , riguardanti le operazioni relative alle cessazioni dal servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2022.

Il termine per la presentazione della domanda di cessazione dal servizio per il personale docente, educativo e ATA è fissato al 31 ottobre 2021, mentre per i dirigenti scolastici è fissato al 28 febbraio 2022.

Gli interessati devono presentare domanda di cessazione esclusivamente attraverso la procedura telematica POLIS istanza online”, disponibile sul sito del Ministero.

Le successive domande di pensione, invece, devono essere presentate online direttamente all’INPS, utilizzando uno dei sistemi di autenticazione (SPID, CIE, CNS) o tramite il Contact Center integrato (al numero 803 164) o attraverso l’assistenza gratuita dei Patronati.

L’accertamento del diritto alla pensione sarà effettuato dalle sedi INPS entro il 20 aprile 2022 dopo di che gli interessati dovrebbero sapere se la loro richiesta di accesso alla pensione è stata certificata dall’INPS stessa.

La FLC CGIL ritiene la data di scadenza del 31 ottobre 2021 per la domanda di dimissioni dal servizio del personale della scuola troppo anticipata rispetto ai tempi consueti, col rischio di mettere in difficoltà chi ha bisogno di accertare il diritto a pensione, prima di produrre le dimissioni.

Provvederemo a rinnovare la richiesta di proroga dei tempi, considerando che le dimissioni vengono allo stato attuale prodotte 10 mesi prima di andare effettivamente in pensione, senza possibilità di recesso della domanda dopo il 31 ottobre 2021.

Riteniamo improprio che ancora una volta si chiamino in causa le Istituzioni Scolastiche per quanto riguarda la sistemazione delle posizioni assicurative tramite l'utilizzo dell’applicativo Nuova Passweb.

Ricordiamo che le segreterie delle scuole sono tenute a fare il caricamento dei dati assicurativi del personale sulla piattaforma ministeriale SIDI e, tali dati, devono essere trasmessi all’INPS tramite l’interscambio dei flussi tra i sistemi informativi.

La titolarità delle pratiche pensionistiche resta in capo agli Ambiti territoriali e all’INPS, che sono tuttora responsabili e titolari di questi atti.

 

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home