Giornata dei Docenti: interviene il Santo Padre


Giornata degli insegnanti, il Papa: «Vicinanza e gratitudine a tutti i docenti»

da Il Sole 24 Ore – 7/10/2021 -  Redazione Scuola

 

L’appuntamento celebrato in tutto il mondo. Il ministro Bianchi: «L’intero Paese ridia attenzione ai nostri professori, di ogni ordine e grado».

Il 5 ottobre si celebra in tutto il mondo la Festa degli insegnanti, il “Teacher Day”, istituito dall’Unesco nel 1994 per ricordare l’importanza della formazione e sottolineare il ruolo dei docenti all’interno della società. E da più parti arrivano i ringraziamenti per il loro operato. A partire da Papa Francesco che proprio nel corso dell’incontro tra i leader delle religioni mondiali “Religions and Education: Towards a Global Compact on Education” in Vaticano, ha voluto manifestare «vicinanza e gratitudine a tutti gli insegnanti» e, nello stesso tempo ribadire «l’attenzione per l’educazione», rappresentata dall’esigenza di promuovere «un Patto educativo globale». Bergoglio ha anche esortato a «ravvivare l’impegno per e con le nuove generazioni, rinnovando la passione per un’educazione più aperta e inclusiva, capace di ascolto paziente, dialogo costruttivo e mutua comprensione», invitando tutti a «unire gli sforzi in un’ampia alleanza educativa per formare persone mature, capaci di superare frammentazioni e contrapposizioni e ricostruire il tessuto di relazioni per un’umanità più fraterna».

Il ministro Bianchi

Anche il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha voluto ringraziare i docenti per la «loro capacità di farsi carico non soltanto dell’educazione dei ragazzi, ma anche di accompagnarli, in questa fase così difficile, a trovare il loro percorso di vita». E ha sottolineato l’importanza «che tutto il Paese ridia attenzione ai nostri insegnanti di ogni ordine e grado».

L’appello dei dirigenti scolastici

Questa giornata è stata dunque un’occasione per «riflettere sul ruolo che gli insegnanti ricoprono nelle vite di noi tutti», come spiega Antonio Giannelli, presidente nazionale dell’Associazione presidi. Si tratta di una professione che non prevede solo la «trasmissione di contenuti e conoscenze», prosegue Giannelli. Ma di «assurgere a figura di riferimento in momenti importanti della nostra crescita». Il rappresentante dei presidi ricorda che «la figura del docente è sicuramente complessa e sfaccettata». Per questo «deve essere valorizzata e che le devono essere riconosciuti il grande valore e la grande funzione sociale». Per «valorizzazione», specifica Giannelli, si fa riferimento «all’introduzione di una vera carriera, all’adeguamento della retribuzione, alla formazione necessaria per restare al passo con i tempi e con i fabbisogni educativi degli alunni». Solo così si potrà progettare «un futuro diverso e migliore per questa professione, indispensabile per garantire a tutti un’istruzione di qualità e inclusiva. Ce ne saranno grate le generazioni future e il Paese».

 

 

Festa degli insegnanti, oggi 5 ottobre/ Gli auguri della politica: da Nencini al M5S

IlSussidiario - 05.10.2021 – Fabio Belli

Festa degli insegnanti, oggi 5 ottobre 2021: dalle frasi d’auguri ai film più belli dedicati a maestri e prof, sino alle dichiarazioni del mondo della politica

In occasione della festa degli insegnanti, anche le deputate e i deputati del Movimento Cinque Stelle in commissione Cultura hanno voluto diffondere il loro messaggio di profonda riconoscenza nei confronti di queste figure a dir poco centrali nella formazione della società del domani. Il loro messaggio è stato ripreso da “Orizzonte Scuola”: “Nell’ultimo anno e mezzo gli insegnanti hanno affrontato una trasformazione radicale del modo di fare didattica, si sono adeguati a circostanze straordinarie continuando a dare il meglio per studentesse e studenti. Vanno ringraziati quotidianamente per l’impegno e la professionalità con cui accompagnano da sempre i nostri figli nella crescita e oggi ancora di più”.

Il M5S ha inoltre affermato di avere messo al centro della propria azione anche la valorizzazione e il maggiore riconoscimento dei docenti, puntando innanzitutto su un reclutamento improntato al merito: “Questo processo necessita di andare avanti, a partire dall’adeguamento degli stipendi e dalla formazione continua, che permetta di progredire sempre di più sul piano dell’innovazione della didattica”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

FESTA DEGLI INSEGNANTI OGGI 5 OTTOBRE: LE PAROLE DI RICCARDO NENCINI

In questo martedì 5 ottobre 2021, giorno in cui si celebra in tutto il pianeta la festa degli insegnanti, si sta svolgendo anche il convegno organizzato dalla Gilda a Roma, al quale intervengono personaggi illustri del mondo della cultura e della politica. Dopo la testimonianza di Dacia Maraini, di cui vi abbiamo riferito in mattinata, riportiamo anche le dichiarazioni di Riccardo Nencini, senatore ed esponente del PSI, nonché presidente della Commissione Istruzione alla Camera dei Deputati.

A intervistarlo sono stati i colleghi di “Orizzonte Scuola”, ai quali ha affermato quanto segue: “Dagli edifici agli stipendi, tante cose non vanno. Con il PNRR si deve cambiare. I fondi devono essere spesi bene, ma prima occorre abbracciare una nuova visione della scuola, tornando a sacralizzare la figura dell’insegnante. Non si tratta unicamente di un dipendente pubblico, ma aiuta a pensare ed educa i cittadini”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

FESTA DEGLI INSEGNANTI OGGI 5 OTTOBRE: I TRE FILM PIÙ BELLI CON MAESTRI E PROFESSORI

In occasione della festa degli insegnati di oggi, 5 ottobre 2021, abbiamo selezionato per voi i tre film più belli con protagonisti proprio maestri, professori ed educatori. Ovviamente la prima citazione non poteva che essere per L’attimo fuggente, capolavoro di Peter Weir datato 1989, in cui il protagonista è un maestoso Robin Williams, anticonformista professore di letteratura che approda in un rigido collegio maschile nel Vermont, risvegliando attraverso i suoi metodi di insegnamento innovativi, l’apatia dei suoi alunni. Altro capolavoro per quanto riguarda il film sugli insegnanti è Will Hunting – Genio ribelle di Gus Van Sant, datato invece 1997.

Anche in questo caso il protagonista è sempre il grande Robin Williams, che interpreta il dottor Sean Maguire, psicologo che instaura un rapporto speciale con Will Hunting, un piccolo genio interpretato invece da un altro grandissimo come Matt Damon. Una storia con protagonista gli insegnamenti ma anche i giovani adolescenti ribelli. Infine, per restare in casa nostra, spazio a Mery per sempre, film del 1989 diretto da Marco Risi, in cui Michele Placido interpreta il ruolo di un insegnante in un complicato riformatorio di Palermo. Fra gli altri attori anche Claudio Amendola e Francesco Benigno, interpreti magistrali. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FESTA DEGLI INSEGNANTI OGGI 5 OTTOBRE, FRASI D’AUGURI, DACIA MARAINI: “GRANDE STIMA”

Oggi, 5 ottobre, ricorre la festa degli insegnanti, celebrata con un doodle speciale da parte di Google. In queste ore sono numerosi i messaggi d’auguri inviati a tutti i docenti del mondo e, a tal proposito, durante il convegno nazionale della Gilda, ha preso la parola Dacia Maraini. Le sue dichiarazioni sono state riprese da “Orizzonte Scuola” e ve le proponiamo di seguito: “Ho una grande stima degli insegnanti. L’istituzione scuola è in degrado. Tutto rimane in piedi grazie alla rete dei docenti, soprattutto per gli insegnanti che dialogano, che si mettono in discussione. Quando i docenti capiscono che gli studenti vogliono mettersi al centro del dibattito, il dialogo funziona”.

Successivamente, Maraini ha affermato che i docenti che riescono a contagiare con la loro passione gli studenti sono “da elogiare. Bisogna invece riconsiderare la scuola in un altro modo, occorre risacralizzarla. Invece, con l’avvento di Berlusconi, si è andati verso la scuola come azienda. Bisogna investire senza aspettarsi risultati concreti Servono ingenti fondi e sono necessari investimenti sugli stipendi e sulle infrastrutture”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

FESTA DEGLI INSEGNANTI, OGGI 5 OTTOBRE: IL DOODLE DI GOOGLE E I PENSIERI PIÙ CELEBRI

Per la giornata speciale di oggi, 5 ottobre 2021, festa degli insegnanti, Google ha voluto dedicare un suo Doodle, una vignetta dove le api sono le protagoniste: un’ape più grande fa da insegnante, mostrando un libro aperto a tante piccole api che invece rappresentano gli alunni. La festa degli insegnanti è un’occasione ghiotta, come ci ricorda anche il Doodle di Big G, per dedicare un pensiero a maestri, professori ed educatori, spesso e volentieri bistrattati, e per questo abbiamo voluto raccogliere qualche frase significativa, come ad esempio questa citazione del grande Socrate: “L’insegnante mediocre racconta. il bravo insegnante spiega. l’insegnante eccellente dimostra. il maestro ispira”.

Non poteva mancare nuovamente Maria Montessori: “È necessario che l’insegnante guidi il bambino, senza lasciargli sentire troppo la sua presenza, così che possa sempre essere pronto a fornire l’aiuto desiderato, ma senza mai essere l’ostacolo tra il bambino e la sua esperienza”. Un pensiero dell’immenso Gianni Rodari, il maestro dei bambini: “È bello andare a scuola, ritrovarsi tra amici, lavorare insieme, studiare. Non per la pagella, ma per diventare uomini”, e infine le parole di Thomas Carruthers: “Un buon insegnante è uno che si rende progressivamente superfluo”. Per altre frasi originali per la festa degli insegnanti di oggi vi rimandiamo al focus qui sotto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FESTA DEGLI INSEGNANTI, OGGI 5 OTTOBRE, ECCO LE FRASI PIÙ BELLE DA DEDICARGLI

Oggi, 5 ottobre 2021, è la Festa degli Insegnanti o anche giornata mondiale degli insegnanti, a seconda della dicitura che si vuole utilizzare. Un’occasione speciale per dedicare qualche frase, altrettanto speciale, ai nostri maestri, professori, ed educatori che ci hanno accompagnato tenendoci per mano lungo il nostro cammino scolastico o che stanno continuando a farlo. In rete è pieno zeppo di frasi perfette per l’occasione, a cominciare da questa citazione dell’immensa Maria Montessori, una delle insegnanti più famose di tutti i tempi: “Il più grande segno di successo per un insegnante è poter dire “I bambini stanno lavorando come se io non esistessi”.

Così invece disse un giorno Malala Yousafzai: “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo”. Spazio ad un altro pensiero tutto italiano, quello di Massimo Recalcati: “Un insegnamento degno di questo nome non inquadra, non uniforma, non produce scolari, ma sa animare il desiderio di sapere”. Attenzione anche alla frase di Daniel Pennac, perfetta per questa festa degli insegnanti 2021: “Gli insegnanti devono amare con curiosità antropologica quella tribù di alunni che ogni mattina si trovano di fronte”. Infine le parole di Edmondo De Amicis: “Maestro: dopo quello di padre è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo a un altr’uomo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FESTA DEGLI INSEGNANTI, OGGI, 5 OTTOBRE, LA GIORNATA DEDICATA AGLI EDUCATORI

Anche in questo 5 ottobre 2021 si festeggerà la festa degli insegnanti: il World’s Teacher Day, ovvero la giornata mondiale del docente istituita dall’Unesco, l’Organizzazione internazionale del lavoro e dell’Education International. Per celebrare questa importante ricorrenza, che viene portata avanti ufficialmente dal 1994,  viene commemorata la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante: l’obiettivo resta quello di suscitare riflessioni sul ruolo dei professionisti della formazione e sulle difficili condizioni di lavoro a cui sono spesso sottoposti, per riuscire a insegnare in contesti spesso degradati, con molte zone del mondo in cui la scuola resta l’unico edificio sicuro per ragazze e ragazzi dove imparare un mestiere, ricevere un’istruzione adeguata e almeno un pasto al giorno.

FESTA DEGLI INSEGNANTI, L’AGENDA 2030 SULL’EDUCAZIONE

In occasione della giornata dell’insegnante 2021 l’Associazione Culturale “Network Arene di Roma” organizzerà alcuni eventi nell’ambito del “Roma Intercultural Festival”, coinvolgendo docenti, scuole, rappresentanti della comunità, istituzioni e associazioni del territorio per enfatizzare l’importanza del ruolo degli insegnanti. L’Unesco si sta muovendo in prima persona, con l’adozione dell’Obiettivo 4 di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, “Istruzione di qualità”, gli insegnanti vengono riconosciuti come soggetti chiave per l’attuazione dell’Agenda 2030 sull’educazione. Il tema della giornata del 2021 sarà “Insegnare in libertà, dare più potere agli insegnanti, mettendo dunque in primo piano la figura dei docenti che non devono essere meri esecutori di un sistema educativo, ma devono invece diventarne a tutti gli effetti i protagonisti.

FESTA DEGLI INSEGNANTI, IL MESSAGGIO DELL’UNCESCO

Il Direttore Generale dell’UNESCO, Irina Bokova, in occasione della Giornata degli insegnanti 2021 ha voluto rimarcare l’importanza proprio del tema della festa annuale in un messaggio ufficiale rilasciato per l’occasione: “Gli insegnanti costituiscono un fondamento essenziale della forza a lungo termine di ogni società – essi forniscono ai bambini, ai giovani e agli adulti le conoscenze e le competenze necessarie per soddisfare le proprie potenzialità. Tuttavia, in tutto il mondo, troppi insegnanti non hanno la libertà e il sostegno di cui hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro, che è di vitale importanza. È per questo che il tema della Giornata Mondiale degli Insegnanti di quest’anno – “Teaching in Freedom, Empowering Teachers” – ribadisce il valore degli insegnanti e riconosce le sfide che molti incontrano nel corso della loro vita professionale in tutto il mondo.

 

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home